jump to navigation

Le intercettazioni private del Platinette barbuto dicembre 17, 2009

Posted by spotlessmind in Lo zoo di Ferrara, Non delude mai.
1 comment so far

Solito esercizio di prestidigitazione verbale di Giulianone sul Foglio (stavo per dire sul “suo” giornale, ma poi mi sono ricordato che il lenzuolo rosa pallido è finanziato dalla collettività, quindi anche da me..). Truccando le premesse, si arriva con ferrea logica alle conseguenze desiderate. In particolare, degno di nota è il passo iniziale in cui il nostro afferma (senza scoppiare a ridere) che “da Obama in giù è venuta spontanea l’idea di esprimere al presidente del Consiglio aggredito una schietta e incondizionata solidarietà politica, oltre che personale”. Ferrara non vegliava sul suo Capo al San Raffaele, ergo le telefonate di sostegno da parte dei Capi di stato deve averle intercettate. Se non le ha intercettate, sta mentendo (come al solito, sapendo di mentire), dal momento che egli sa benissimo (ma cerca di fregare i suoi coltissimi lettori) che la soliderietà politica si manifesta ogni qual volta si è sotto attacco politico. E non mi sembra che Obama, Merkel e così via abbiano solidarizzato col Cavaliere quando
questi ha denunciato di essere sotto attacco eversivo da parte del partito dei giudici. Tutt’altro.

Annunci

L’equilibrio a senso unico dicembre 17, 2009

Posted by spotlessmind in Politica e altre inezie.
add a comment

Solito editoriale finto terzista del prof. Panebianco del Corriere, piuttosto distante da quello (davvero equilibrato) di Sergio Romano pubblicato ieri. Il professore persevera nella sua specialità, fornire consigli (non richiesti) al centrosinistra e al suo leader; nella specie, gli consiglia il suicidio politico. Tra qualche giorno si lamenterà che Bersani non ha avuto il coraggio di raccoglierlo, questo suo illuminato consiglio (facendo così intendere che, sotto sotto, anche il segretario del PD condivide analisi e soluzione del professore). Il fatto è che Bersani è persona educata, e Panebianco se ne approfitta. Se – almeno una volta nella vita – il professore moderato mostrasse le palle (copyright Silvio) e decidesse di chiedere al PdL e a Berlusconi l’analogo sforzo di isolare l’estremismo nel suo schieramento (e cioè di abbandonare la Lega al suo destino, non rinnovando l’alleanza) allora gli potrei dare un attestato di coerenza e onestà intellettuale. Prima, resta solo un furbacchione.

Link settimanali ottobre 10, 2009

Posted by spotlessmind in Uncategorized.
add a comment

L’essenza del berlusconismo (Michele Serra);

Il cancro che tiene in ostaggio il Paese (Michele Serra);

Come credete che nascano le guerre civili ? (Francesco Merlo);

L’Italia starebbe meglio senza Lui (Financial Times, 8.9.2009);

Mercoledì è stato un pessimo giorno per Berlusconi, ma un’ottima giornata per la democrazia italiana. Chi lo dice? Il giornale dei mozzorecchi ? No, il New York Times..

Una colletta per Silvio ottobre 10, 2009

Posted by spotlessmind in Uncategorized.
add a comment

Splendido (e angosciante) articolo di Gramellini (La Stampa 7.10.2009) sul rapporto perverso che lega B. ai suoi adoratori mentre, en passant, tiene in ostaggio un Paese.

Libertà di stampa, qualità della democrazia ottobre 2, 2009

Posted by spotlessmind in Uncategorized.
add a comment

Oggi Vittorio Zucconi spiega, con la consueta lucida sintesi, che l’argomento preferito dai servi del sultano
“siete liberi di scendere in piazza, ergo la libertà di stampa esiste” è un trucco retorico. La libertà non è uno stato binario (c’è-non c’è, acceso-spento). La libertà c’è, ma è minacciata, e questa minaccia cresce giorno per giorno, in uno con l’arroganza dei nuovi bravi e l’assuefazione dell’opinione pubblica; gli spazi per un pensiero non omologato si riducono vistosamente. Il 70% degli italiani forma le proprie convinzioni (che poi esprime anche col voto) seguendo il tg1; questo vuol dire che la percezione della realtà di ampie fasce di cittadini è pesantemente distorta. Come faccio a formarmi un giudizio, se mi sono nascosti i fatti ?
Ora, il solito pagliaccio del Foglio prova a sfottere i suoi concittadini dicendo loro che la nomina della Berlinguer a direttore del TG3 è la prova dell’inesistenza di un problema di libertà di stampa. Per attingere a simili abissi logici non è necessario essere un giornalista del Foglio, basta essere un frequentatore parossistico di Hyde Park (Galassi, Dellanoce et similia) e di SpazioAzzurro. Poi si lamentano della superiorità antropologica della sinistra. Che mentecatto, che buffone.

La differenza tra fare l’escort ed esserlo ottobre 2, 2009

Posted by spotlessmind in Uncategorized.
add a comment

Ad AnnoZero, ieri Belpietro ha incalzato la D’Addario chiedendole ripetutamente: “ma Lei, ora, come si guadagna da vivere ?”.
Paradossale, questo scambio di battute tra due escort. Il primo, a differenza della seconda, ha un unico cliente.

I pasti (quasi) gratis esistono… settembre 25, 2009

Posted by spotlessmind in Uncategorized.
add a comment

Massimo Fracaro, Corriere, 24.9.2009, sul condono:
Non potendo imperversare sugli italiani già tartassati, almeno quelli onesti, negli ultimi anni il Fisco ha cercato strade alternative. Prima i condoni tributari. E ora gli scudi fiscali. Provvedi menti che hanno il vantaggio di riempire un po’ le casse – e questo non guasta mai con una spesa pubblica irrefrenabile – ma senza dover mettere le mani nelle tasche dei cittadini. E, fattore non secondario, accontentando una bella fetta dei propri elettori. Una politica con il fiato corto. L’esperienza in segna che i condoni consentono exploit di gettito temporanei. Ma poi tutto torna come prima. Gli onesti, pur arrabbiati, continuano a fare gli onesti (ma forse sono meno numerosi di prima e si curamente più arrabbiati). I disonesti ritornano nell’ombra, puntando al prossimo condono.

La selezione (avversa) delle élite settembre 25, 2009

Posted by spotlessmind in Uncategorized.
add a comment

William Butler ci spiega, in poche parole, il problema (tornato d’attualità in questi giorni grazie ad una performance teatrale di un piccolo uomo irrisolto) della selezione delle élite in una democrazia: “Clearly, the qualities one needs to get elected to high office in western democracies are not qualities that are likely to be helpful once you have achieved high office and are expected to govern and lead. To survive the selection process to become president you have to be able to stitch together a coalition of special interests that can provide sufficient financial and sweat equity resources to win this grueling race to the top.  Once you get there, you should shed the unfortunate baggage you accumulated on your way up and govern in the interest of all the people.  Few can do that”.

http://blogs.ft.com/maverecon/2009/09/expect-little-and-you-may-yet-be-disappointed/

I signori dell’universo settembre 25, 2009

Posted by spotlessmind in Economia e finanza.
add a comment

“With limited liability, the corporation’s shareholders are liable only up to their equity stake in the company. They can lose at most the value of their investment in the corporation’s stock. Beyond that, someone else in society — often the taxpayer — bears the financial risk for damages attributable to the corporation. One wonders how many business executives and members of chambers of commerce around the country realize that the limited liability of shareholders is social insurance”

http://economix.blogs.nytimes.com/2009/09/11/lehmans-last-contribution-to-society-a-lesson-on-social-insurance/

Grazie a Phastidio.net

Capire la crisi gennaio 31, 2009

Posted by spotlessmind in Economia e finanza.
add a comment

Alcuni articoli colti qua e là nella rete ..

Il risk management fa male 

Why your bank is broke